.DUO.

Image

Tu Mi Tocchi come fa la preghiera sulla Lingua /
annaffiandomi di quella parola che si piega nel volere
nel mentre / a dirla tutta / mi tace addosso senza luce .

Sono una contraddizione Sacra / mi ingoio a sorsi
agglomerando il sapore nel luogo dove
Tu Mi Giaci e Ti divarichi dentro / con un assolo di acciaio .

Tu Mi Tocchi fino ad aprirmi /
come un oggetto contundente / ampio e caldo 
fino a sciogliere la brina del ventre / delle notti frustrate .

Sono una parabola d’incenso che si spiega solo d’inverno 
Un ipnosi di ragione ripetuta /
divorante e dissipante come colpa sulla pelle .

©Runa

 

Annunci

4 pensieri su “.DUO.

  1. Il sapore delle tue parole scava la mente sino a trovare il desiderio dissipato sulla platea del piacere che non è carne… ma è anzitutto mente… luce d’occhi dolenti per troppo tempo ciechi, odore di mani che leggono la tua pelle come un breviario… lentamente recitato!! Kiss!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...