.ri_vissuta.

.provo tenerezza e affetto per questo testo scritto e pubblicato altrove ben 8 anni fa.

c071a13e16ee8bc4e1225d7d8c910650.jpg

Scende la scia lenta delle parole ai lati della bocca in questo giorno perso e rivisto da lontano.
Ricomincio da ciò che ho lasciato andare a fuoco lento nel fianco
e nella mia età sovrastata da calendari in_fermi appuntati alle pareti bianche
con chiodi di garofani rossi,ritrovo la giusta direzione dentro distrazioni d’arie asciutte e brine pungenti,accanto agli occhi, solitari , incolori.
A raffreddare l’ira mia sempre in piena nel mento alto immobile c’è un bacio senza lingua[ il suo ]..c’è un fiato bifolco che viola la voce ed il suo grido impassibile.

Io sono l’altrove dentro il mio stesso respiro di foglia.
Sono l’impatto violento della lacrima sulla guancia sinistra.
Sono il ghiaccio che ho saputo conservare puro fra le vene chiuse
dei miei ciechi avverbi emozionali, fra i seni vissuti e tartassati di spine e fili di ferro.

Nasco nell’attimo in cui la visione mi si riapre davanti ad un sogno ,
in un buio lasciato annegare in una notte esausta di silenzi e vizi.
Nasco nel medesimo istante in cui mi son sentita morire,
come in quel mattino in cui le carezze si abbandonarono alla dolcezza degli schiaffi di cera, figli immorali di risate come lame ,orfani di volti allegri e mascherati.
[ .e li son morta e nessuno se ne è accorto. ]

Ho raccolto la solitudine della bocca, assente nella rinascita ricucita .
Ho risalito a piedi scalzi scalini di sabbia nera e pavimenti di moquette rossa,
rinnegando le movenze senza misura di una donna che si appoggiava alla sua stessa pelle astratta ,giacendo inerme nella delicatezza di un battito inesistente che squarciava il petto martoriato .
Scalpita ancora il Cuore come allora, come il vento dietro una tenda di vetro sporco ,e non si azzarda ad andar via quell’orma rumorosa impiantata dinanzi alla mia porta ,
…e non si distorce la sequenza ingiallita dei morsi di un audace amante andato via.

No…non si nasconde dietro le finestre di camere pagate a poco prezzo
il nulla dell’anima infida.
Non dispensa poteri la mente arruginita dai colpi di un letto senza corpi.
Il Cuore Duole,consapevole ed orgoglioso del suo essere stato riscattato a caro prezzo.
Il Cuore Muore, per poter rivivere senza urgenza la sua Apocalisse d’amore.
[ .e li son rinata e nessuno mi ha trovata .]©Runa

posted on : 26 dicembre 2010

on air now : https://www.youtube.com/watch?v=iMWXvx17Chw
Annunci

77 pensieri su “.ri_vissuta.

  1. Resta il problema di saltare qualcosa…ma ho deciso…che ogni tanto ti apro come unico utente e scruto ciò che ho perduto consapevole che una perdita sarà una vittoria in fururo. Il futuro è oggi.. Un remake…noo uno scavo tra le scartoffie dei ricordi ed ecco…magnifica la poesia sublime…cotta a fuoco lento mentre amalgama milioni di sentimenti impastati in questo unico – canto – che in alcuni passaggi riduce questo lettore arrossito al senso di voglia. Voglia ed esigenza di letteratura….. “Vorrei essere il tono della sua voce -che recita parole cosi magiche in quell’ eco dentro un torace che implode per tanta bellezza parolaia” filano sfilettando ogni strato come se fossi corteccia soffocata da muschio che fi colpo liberata dall’ ostruzione…respira…respira aria di te….grandissima anima perduta in un mondo vuoto – ma oggi più ricco alimentato dai tuoi scritti. Unica

    Piace a 1 persona

    • Come posso ora rispondere in modo adeguato / vorrei si farti ascoltare questo ” utente perso in rete ” che legge e rilegge con furia i suoi scritti. Ne vedresti la forma , l’orma , l’ombra …lo scheletro che si muove di parole andate in un passato fatto di carne .
      Averti come lettore per me è privilegio , un onore .
      Grazie .

      Mi piace

      • Da qualche anno a questa parte ho smarrito il mio rispetto per l’editoria …( tu dirai pronto il mattone serale ) non credo più nell’ editore in quando i tentacoli del business hanno invaso una parte che ancora reggeva. Sto facendo un ardito confronto…tra il prodotto di un famoso scrittore e il lavoro di uno sconosciuto artista…risultato …il capolavoro è underground… Cosi tizio x è molto meglio di TIZIO Y…. Si hai ragione sono un lettore che come un’ateo prova ad affacciarsi alla fede partendo da una chiesa piccola…accogliente – ordinata e su tutto maledettamente gestita con classe..così il miscredente si ritrova ad avere un credo perché in cio che vive…ci vede la bellezza. Tu hai una poesia tutta tua…che nasce da una letteratura tutta tua ed hai un segno unico …la particolarità ndi ciò che scrivi..che puoi scrivere solo tu…le tue metafore. I tuoi spazi…la tua punteggiatura sono identificazioni di Runa come penna autonoma…indipendente…autogestita che di nutre di vita propria…la bellezza non è nello spazio la bellezza e nel concetto che quello spazio racchiude. Quando leggo te – la sensazione è di essere trascinato in un’altro segmento…parallelo che rasenta la realtà…ma è un’altra realtà …che significa…viviamo il mondo che sappiamo è lo stesso …ma i colori …gli odori e le attività sensoriali sono differenti…non artefatte…altre…oltre le altre a mio modesto parere esiste un concetto che in letteratura è stato dimenticato….il concetto di autonomia…. L’autonomia non potrai trovarla nell’ editoria moderna…l’autonomia è l’unione di intenti – idee ed ispirazione liberamente sviluppate nella libertà di un autore che non è solo libero…è solo nel suo spazio dove imperante è tutto.

        Piace a 1 persona

      • Mi tocchi un tasto dolente : l’editoria .
        Preferisco mille volte in lettore attento come te che un editore speculatore , ma forse è anche come troppo come termine , poiché l’editore fa il suo interesse non scommettendo più su un articolo che non vende perché , in effetti come facciamo noi tutti,  è facile trovarlo gratuitamente on line . Gran peccato , e te lo dico con un’esperienza passata alquanto gratificante .
        Insieme ad altri bravissimi autori qualche anno fa creammo un salotto letterario : La Mente e il Cuore , riuscimmo tramite la Feltrinelli , “il mio libro” ad autofinanziare delle pubblicazioni , collane poetiche a sfondo benefico , con la Onlus raccoglievamo i pochi guadagni che mandavamo alle varie associazioni , di una bella esperienza durata poco perché,  come ripeto , non c’è più mercato per quello che gratuitamente lo so legge velocemente su Internet .
        Purtroppo chiudemmo anche il sito 😕 ma il ricordo e l’amicizia con quei grandi autori restano ancora .
        Dopodiché qualche piccola pubblicazione l’ho avuta , ma una mia mai perché?  Perché la penso esattamente come te . AutoFinanziare un libro , ordinarne un tot di copie e venderle personalmente …no. Non è la stessa cosa chiedere ad un conoscente di comprarti un libro che non leggera’ mai .
        Ed è vero …ho una scrittura tutta mia , riconoscibile solo dagli ” attenti ” solo dai ” lettori ” quelli che veramente , come te , hanno intenzione di capire e carpire il senso delle parole che nutrendosi l’un l’altra creano .
        Detto questo …mio affezionato lettore , sempre ti ringrazio stringendoti le mani per la tua attenzione e stima . Non posso che essere orgogliosa .
        Ti lascio questo link , un mio testo pubblicato su Youtube . Noi autori ci donavamo questo come premio 😊

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...