.versetti maledetti.

la cupola di questa esistenza
annerisce il cielo sotto il quale sono sopravvissuta
_ le memorie rimbombano da un lato all’altro del cuore
senza tregua _senza arrancare oltre l’interiore necessario
di questo esistere vestito da Purgatorio .
trapassata da ogni altro dolore
gli occhi si strizzano di lacrime e sale
_il mio è un pianto che serve al divenire del sangue
nel cedere continuo di un peccato replicato.

bloggertwo.jpg

ho un’idea che fora il sacro della materia
una visione nitida _ selvatica
dell’impatto che disgela la forma
concava da ogni cosa appartenuta
abbandonata alla superficie di un ricordo
che non emette dissoluzione
ne avversione
per il suo ritorno alla completa estensione

appartengo ad un’ idea fatta materia
vestita d’animo nero

_senza grumi
con un petto che addestra tormenti
e ne subisce i mutamenti
come un rituale immediato_distillato
nel più puro sangue versato
scrosciante come sonetti maledetti
indottrinati sotto una pelle condannata

©Runa

on air : https://www.youtube.com/watch?v=Rmf0_zRdiq4 

Annunci

16 pensieri su “.versetti maledetti.

  1. la cúpula de esta existencia ennegrece el cielo bajo el cual sobreviví _ recuerdos eco de un lado del corazón al otro sin respiro, sin caminar más allá del interior necesario de esto existió en el Purgatorio. perforado por cualquier otro dolor los ojos se exprimen con lágrimas y sal _mi es un grito que sirve al devenir de la sangre en el rendimiento continuo de un pecado respondido. Tengo una idea que perfora lo sagrado de la materia una visión clara _ salvaje del impacto que descongela la forma cóncavo de todo lo que pertenecía abandonado a la superficie de un recuerdo que no emite disolución ne aversión para su regreso a la extensión completa Pertenezco a una idea hecha materia vestido de negro _ sin grumos con tormentos de entrenamiento en el pecho y sufre cambios como un ritual inmediato_destilado en la sangre más pura derramada tronando como sonetos malditos adoctrinado bajo una piel condenada
    Este pedazo me encantó, Runa.

    Piace a 1 persona

      • Certo che puoi , proprio adesso sto organizzando una escursione in un antico bosco di castagni, un luogo magico, dove ci si aspetta di trovarsi da un momento all’altro un piccolo folletto o un Druido intento a raccogliere erbe.
        Quando posso vado a leggere immerso in quel luogo, e la tua poesia ci sta alla grande con i sentimenti che la gente provava quando per raccogliere è far seccare le castagne rimaneva per mesi in quel bosco oscuro..
        Ti avverto quando lo carico.intanto se vuoi , avevo gia postato qualcosa sui boschi di Corniglio.

        Piace a 1 persona

      • si , ho salvato il tuo canale e mi ci iscrivo anche ora che mi collego , da sempre mi appassionano i boschi con i loro tormenti , fuochi alti e magie , sono un po Strega ^_^ e gli alberi sono come la mia casa .
        grazie , buona escursione 🙂

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...